Archivio dei tag

Terraferma. Un film di Emanuele Crialese

di Eleonora Saracino

Terraferma è un film su una partenza ma anche su un ritorno, quello di Emanuele Crialese nella “sua” Lampedusa, quasi dieci anni dopo le riprese di Respiro. La roccia assolata dall’anima selvaggia, che qui si fa luogo quasi mitico di agognati approdi, è, semplicemente, l’Isola: un porto di speranza in cui arrivare, fuggendo dall’inferno e da [...]

Il villaggio di cartone. Un film di Ermanno Olmi. 68a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Fuori Concorso

di Nikola Roumeliotis

Delle volte ci si domanda “ma tutti i registi devono per forza arrivare all’età di Manoel de Oliveira per smettere di fare film?”. Presentata fuori concorso, la nuova pellicola di Ermanno Olmi Il villaggio di cartone esprime benissimo quello che vogliamo intendere. Il vecchio, ma già da parecchi anni, maestro bergamasco dopo aver ballato dietro [...]

The Exchange. Un film di Eran Kolirin. 68a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Maurizio G. De Bonis

Avevamo lasciato Eran Kolirin intento a realizzare un film-parabola sulla possibilità del dialogo tra Israele e mondo arabo in occasione del suo fortunato e significativo lungometraggio di esordio: La banda. Lo ritroviamo, dopo circa tre anni di silenzio, alle prese con una storia completamente diversa, dai tratti meramente psicologici. Il titolo fortemente enigmatico dell’opera è The [...]

Wuthering Heights. Un film di Andrea Arnold. 68a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Maurizio G. De Bonis

Perché realizzare un’ennesima trasposizione cinematografica di Wurthering Heights (“Cime tempestose”), dopo che sia il cinema (prima) che la televisione (dopo) hanno già dato nel corso del Novecento ampio spazio al classico di Emily Bronte? L’unica ragione possibile è avere a disposizione una grande idea espressivo/visuale, oppure proporre un nuovo modo di affrontare drammaturgicamente il testo. [...]

Himizu. Un film di Sono Sion. 68a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Eleonora Saracino

Sullo sfondo del Giappone devastato dal recente terremoto, si muove un’umanità alla deriva, come i detriti lasciati dal disastro naturale. Sumida è un sopravvissuto che sogna, semplicemente, di essere normale, o meglio, di tornare a quella normalità che sembra, per il momento, negata. Il regista Sono Sion si è ispirato all’omonimo romanzo di Minoru Furuya [...]

Dark Horse. Un film di Todd Solondz. 68a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Maurizio G. De Bonis

I matrimoni, specie quelli di persone che non ci sono vicine, non sono forse le situazioni sociali più stranianti, noiose e raggelanti? Proprio, con un ricevimento post cerimonia, decisamente delirante, si apre il film di Todd Solondz Dark Horse. Nella sala da banchetti dove diverse persone si dedicano a una danza non tra le più [...]

Alps. Un film di Yorgos Lanthimos. 68a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Nikola Roumeliotis

La morte si fa bella. Si, insomma non proprio bella ma anche un po’ grottesca quasi divertente. E c’è tutto questo e molto di più nel nuovo film di Yorgos Lanthimos, già autore del premiato (a Cannes) Dogtooth, dal titolo Alps. Alps è un nuovo fresco e cattivissimo alito di vento di questa “nouvelle vaugue [...]

Un été brûlant. Un film di Philippe Garrel. 68a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Maurizio G. De Bonis

I meccanismi dello star-system hollywoodiano sono molto chiari, perfettamente noti a chiunque si occupi di cinema. Più difficile da comprendere è il parallelo sistema di produzione di dive del cinema europeo, in particolar modo di quello francese. In sostanza vorremmo parlare sommessamente, e certamente con il dovuto rispetto verso la persona, dell’incomprensibile innamoramento del mondo [...]

Warriors of the Rainbow: Seediq Bale. Un film Wei Te-Sheng. 68a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Maurizio G. De Bonis

Non c’è alcun dubbio che tra eserciti colonialisti e popoli autoctoni, ogni persona sensibile alla questione dei diritti civili scelga di schierarsi con i secondi, così come è ovvio che gli invasori  compiono sempre un’azione spregevole che nuoce profondamente al sistema esistenziale di popolazioni che giustamente non hanno alcuna intenzione di essere dominate. La violenza [...]

13 Assassini. Un film di Takashi Miike

di Nikola Roumeliotis

Il regista giapponese Takashi Miike con 13 Assassini abbandona la contemporaneità dei suoi racconti migliori per un viaggio sanguinario (ma non poteva essere altrimenti) nel Giappone pre-moderno, per un apologo sì sulla violenza ma anche e soprattutto sulla libertà e la pace che, come ci conferma in un finale geniale, ci riporta inevitabilmente all’oggi. 13 [...]

Venere nera. Un film di Abdellatif Kechiche

di Maurizio G. De Bonis

Nel 1976 Joseph Losey girava il suo capolavoro Mr. Klein. Il film si apriva con una sequenza sconvolgente. Un delirante medico nazista, assistito da una gelida suora, sottoponeva una donna (completamente nuda) a misurazioni corporee per determinare se appartenesse alla “razza semitica” oppure no. Si tratta di un passaggio cinematografico in cui il grande regista [...]

Sorelle mai. Un film di Marco Bellocchio

di Maurizio G. De Bonis

Divertimento. Freschezza. Leggerezza. Semplicità. Queste sono le prime parole che ci vengono in mente e che vogliamo accostare al film di Marco Bellocchio Sorelle mai. Si tratta di un’opera girata nell’arco di quasi dieci anni e che non nasceva con l’intento di essere vista, giudicata dalla critica, ospitata in un festival, distribuita. Un lungometraggio fatto senza [...]

Il cigno nero. Un film di Darren Aronofsky

di Eleonora Saracino

Chajkovskij fa danzare gli angeli e i demoni e ne Il lago dei cigni fa bagnare la purezza e la crudeltà in un balletto immortale in cui si ripete l’eterno duello tra il bene e il male. Nina entra così, sulle punte,  in un universo di contrasti e suggestioni dove la danza si converte in [...]

Vallanzasca – Gli angeli del male. Un film di Michele Placido

di Eleonora Saracino

“Non sono cattivo – ha affermato Vallanzasca in un’intervista a Radio Popolare durante la sua latitanza – ma ho un lato oscuro particolarmente spiccato”. Non privo d’ironia, il criminale di Placido descrive se stesso come un uomo che, se avesse voluto, avrebbe potuto essere diverso ma “è nato per il furto” e a questo “destino” [...]

La versione di Barney. Un film di Richard J. Lewis

di Maurizio G. De Bonis

Quali sono gli ingredienti fondamentali di una commedia? Semplice: sceneggiatura equilibrata e ritmica, dialoghi fulminanti e battute intelligenti, attori sensibili, regia formalmente corretta e al servizio della vicenda, leggerezza espressiva. Tutti questi elementi sono contenuti ne La versione di Barney, opera firmata da Richard J Lewis, tratta dal fortunato romanzo dello scrittore Mordecai Richler. Questo [...]

wenders incontra salgado



Il sale della terra: il docufilm di Wenders pecca di celebrazione (di Maurizio G. De Bonis - Punto di Svista)

[...] si tratta di un’agiografia priva di analisi e di approfondimento che, dunque, pone lo spettatore di fronte a un soggetto praticamente intoccabile. Così, ne Il sale della terra le sublimi e atroci immagini delle miniere d’oro in Brasile (Serra Pelada) finiscono incredibilmente per avere lo stesso valore degli inutili e banali scatti de [...]

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di CultFrame - Arti visive

Archivi