danny_boyle-127_ore

Aron Ralston non ha nulla dell’eroismo esistenziale di Christopher McCandless, asceta solitario del bellissimo Into the Wild (Penn, 2007), ma piuttosto ricorda alcuni snow/skateboarder, anche nostrani, obnubilati dalla superficialità glamour dello “sport estremo” quale ultima frontiera per viziatelli dai bragoni…