Giulia non esce la sera. Un film di Giuseppe Piccioni

giuseppe_piccioni-giulia_non_esce_la_seraChe bel titolo che è Giulia non esce la sera. E lo è perché pone subito degli interrogativi. Chi è Giulia? Perché non esce la sera? Che cosa ha da nascondere? E se già dal titolo un film mette lo spettatore in una situazione d’attesa vuol dire che non può che essere intrigante. Il nuovo film di Giuseppe Piccioni è forse il suo lavoro più maturo, almeno fino ad oggi; e intrigante lo è di sicuro, così com’è costruito, con una certa tendenza all’astrazione. E poi con Giulia non esce la sera, Piccioni torna a proporci ancora una coppia scoppiata con molte zone d’ombra e pochi spazi luminosi. Ma niente paura, Giulia non esce la sera non è una pellicola pessimista e nemmeno un film che si piange addosso a causa del le disgrazie dei suoi eroi. Al contrario è un lungometraggio vitale e pieno d’amore per la vita anche quando parla di personaggi che vivono al limite. E in questo caso il limite è rappresentato dall’elemento dell’acqua.


Uno scrittore che fondamentalmente galleggia anche nella vita ma ha timore di addentrarsi dove l’acqua è troppo alta, una donna confusa e straziata che fuori dall’acqua della piscina dove lavora non ha una vita. Ed è per questi due personaggi che il regista crea un universo esclusivo che tanto somiglia a molti altri che abbiamo visto nel cinema italiano di oggi, con l’unica differenza che questo di Piccioni risulta vero, in modo sublime. Così, evitando i cliché sul cinema dell’incomunicabilità, o sarebbe meglio dire della a/comunicabilità, costruisce un mondo fatato nei colori e antico nei sentimenti (e anche nelle scelte musicali) ma mai banale o superficiale. E questo è uno dei pregi dell’opera.

L’altra sua grande qualità è la scelta degli attori. L’autore de Il Grande Blek si dimostra più che nelle prove precedenti capace di scegliere i suoi interpreti non per quello che sono capaci di fare ma per quello che hanno la capacità di offrire. E cosi dirige Valeria Golino, Valerio Mastandrea, Sonia Bergamasco, Domiziana Cardinali, Antonia Liskova e l’indispensabile Piera Degli Esposti chiedendo a loro il massimo. E in Giulia non esce la sera riesce ad ottenerlo.


©CultFrame 02/2009

 

TRAMA

Guido è uno scrittore di successo. Con il suo ultimo libro è entrato nella cinquina dei finalisti di un prestigioso premio letterario. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso.

 

CREDITI

Titolo: Giulia non esce la sera / Regia: Giuseppe Piccioni / Sceneggiatura: Giuseppe Piccioni, Federica Pontremoli / Fotografia: Luca Bigazzi / Montaggio: Esmeralda Calabria / Scenografia: Giada Calabria / Musica: Baustelle / Interpreti: Valeria Golino, Valerio Mastandrea, Sonia Bergamasco, Domiziana Cardinali, Antonia Liskova, Paolo Sassanelli, Piera degli Esposti / Produzione: Lionello Cerri, Rai Cinema e Lumiere & Co. / Distribuzione: 01 / Paese: Italia, 2009 / Durata: 105 minuti

 

LINK

Filmografia di Giuseppe Piccioni

01 Distribution