It. Un film di Andy Muschietti

Andy MuschiettiCoulrofobia: terrore patologico dei clown. John Wayne Gacy, uno dei più prolifici serial killer americani, partecipava come clown alle feste dei bimbi e, una volta in carcere, ha dipinto centinaia di agghiaccianti clown, con un discreto successo di vendite. Quanti clown spaventosi abbiamo visto al cinema? Quanti alla televisione, che proprio in questi giorni ci propone l’ultima stagione di American Horror Story, infestata di violentissimi clown psicopatici? Nel migliore dei casi i pagliacci fanno un’immensa tristezza (come al sottoscritto), nel peggiore scatenano un terrore tanto irrazionale quanto incontenibile. Si dia perciò atto a Stephen King di avere canonizzato con il suo romanzo fiume It una delle paure più diffuse e subdole, proprio perché scaturisce da una figura che, al contrario, dovrebbe divertire i più vulnerabili: i bambini.

Regista e sceneggiatori affrontano questa nuova edizione cinematografica del romanzo in chiave nostalgica, un’elegia degli anni ’80 che aleggia nell’ambientazione, tra le note della colonna sonora e, soprattutto, nel dichiarato mix tra tre capolavori del cinema “per ragazzi” dell’epoca, I Goonies, Nightmare (che viene citato esplicitamente) e Stand by Me – Ricordo di un’Estate, sempre tratto da King. It diviene così qualcosa di diverso dall’horror che, legittimamente, vi aspettereste giacché l’obiettivo dell’autore non è lo spavento, ma il racconto di formazione, di crescita, la storia dell’amicizia e del riscatto di quelli che ai tempi non si chiamavano ancora “nerd”, ma semplicemente “perdenti”.

Andy Muschietti

Il gruppetto di teenagers sfigati, tutti interpretati da attori straordinari, si trova così a dover affrontare non solo il Male dalle sembianze pagliaccesche, ma anche gli immancabili bulli e l’universo degli adulti, descritti come esseri ripugnanti, grotteschi ed insensibili. Metafora dunque della strenua lotta tra il fantasioso, creativo mondo dell’infanzia e la triste quasi mostruosa dimensione adulta, It segna il momento del passaggio, la perdita dell’innocenza infantile e la consapevolezza di dover affrontare il mondo reale, molto più spaventoso di un clown mascherato.

Muschietti dirige con sicuro mestiere e con piglio narrativo d’altri tempi, fino ad apparire quasi un esegeta fuori tempo di Spielberg, giustamente attento a evitare il facile spavento meccanico (botto di audio e apparizione improvvisa), tratta i personaggi con attenzione ed affetto realizzando un racconto piacevole e a tratti divertente, ma finisce per fallire l’obiettivo principale di un film horror: spaventare.

© CultFrame 10/2017

TRAMA
Storia di sette giovani emarginati di Derry, nel Maine, che si autodefiniscono il Club dei Perdenti. Ognuno di loro è stato escluso dalla società per un motivo o per l’altro; ognuno di loro è bersaglio di un branco di bulli del posto; e tutti quanti hanno visto materializzarsi le proprie paure inconsce sotto forma di un antico predatore muta forma, che non possono fare altro che chiamare “It”. Da quando esiste la loro città, Derry è terreno di caccia di questa entità, che emerge dalle fognature ogni 27 anni per cibarsi del terrore che scatena nelle prede che ha scelto: i bambini. Facendo gruppo durante un’estate orribile ma esaltante, i Perdenti si compattano per riuscire a sconfiggere le proprie paure e fermare la serie di omicidi iniziata durante una giornata di pioggia, quando un bambino, nel tentativo di recuperare la sua barchetta di carta, viene risucchiato all’interno di un tombino, finendo dritto tra le braccia di Pennywise il Clown.


CREDITI

Regìa: Andy Muschietti / Sceneggiatura: Chase Palmer, Cary Fukunaga, Gary Dauberman / Fotografia: Chung Chung-Hoon / Montaggio: Jason Ballantine / Scenografia: Claude Paré / Musica: Benjamin Wallfisch / Interpreti principali: Jaeden Lieberher, Jeremy Ray Taylor, Sophia Lillis, Finn Wolfhard, Chosen Jacobs, Bill Skarsgård / Produzione: Vertigo Entertainment, Lin Pictures, Katzsmith Productions / Distribuzione: Warner Bros. Italia / Paese: U.S.A., 2017 / Durata: 135 min.

SUL WEB
Sito ufficiale del film It di Andy Muschietti
Filmografia di Andy Muschietti
Warner Bros Italia