A proposito di Davis. Un film di Joel & Ethan Coen

Presentato in concorso al Festival di Cannes, dove ha ricevuto il Grand Prix della Giuria, il nuovo film dei fratelli Coen ritrae la scena folk del Greenwich Village nell’inverno del 1961 attraverso la figura del protagonista, Llewyn Davis, un cantante di origini italo-gallesi e di poco successo il cui ultimo album dà il titolo alla pellicola. E proprio Inside Dave Van Ronk è il titolo di un LP del musicista folk alla cui autobiografia uscita postuma i Coen si sono ispirati e che, due anni dopo la sua scomparsa avvenuta nel 2002, è stato omaggiato nel Village con l’intitolazione della Dave Van Ronk Street.

Nel film, il personaggio di Llewyn cerca di intraprendere una carriera vera e propria da solista dopo avere raggiunto una certa notorietà in duo con l’amico Mike, che si è però da poco suicidato. La storia costruita dai fratelli Coen come abili burattinai si svolge nell’arco di pochi giorni e in modo circolare, senza lasciare al protagonista nessuna via d’uscita, anzi impedendogli di prendere una o due svolte che la trama sembra autorizzare.

La musica tradizionale americana ha infatti conosciuto un revival che nei primi anni Sessanta, lo si vede nel film, riempiva locali come il Gaslight cafè gestito da un italoamericano cui gli autori hanno dato il nome di Pappi Corsicato: qui le canzoni si ascoltano in un silenzio religioso e in certe serate c’è la fila fuori. Il personaggio interpretato da Justin Timberlake, che si è ispirato, almeno per il proprio look, al folk singer Paul Clayton, sta però iniziando a dedicarsi a un genere di musica un po’ diverso, in cui conta anche il ritmo e pazienza se non tutte le parole sono intellegibili.
Inoltre, nel finale, un giovanissimo Bob Dylan appare sul palco appena lasciato da Llewin a evocare un futuro in cui la storia della musica folk prenderà altre strade rispetto a quella del protagonista e della sua chitarra acustica. Lo sfondo sonoro di questa scena è una versione finora inedita di Farewell di Dylan che con altri dodici brani originali compone la notevole colonna sonora del film.

La chiave di Inside Llewyn Davis è nel nome del gatto rosso che è tra i suoi personaggi principali, e che si chiama Ulisse. Già in Fratello dove sei(2000) i Coen avevano messo in scena una originale rilettura dell’Odissea, e in questo nuovo film hanno saputo disegnare ancora una volta la figura di un “antieroe” alla ricerca di un porto sicuro e interpretare con il loro marchio riconoscibile (il viaggio, il caso e suoi bivi) un periodo storico, un’ambientazione e una scena musicale ben determinati.

P.s.: se mai qualche copia del film in lingua originale venisse distribuita nelle sale italiane vale senz’altro la pena di non perdersela per l’irriproducibile grana della voce di John Goodman (uno dei personaggi più misteriosi e inquietanti incontrati da Lewyn) e per la bravura di tutti gli altri interpreti.

© CultFrame 11/2013 – 02/2014

 

TRAMA
Llewyn Davis è un cantante folk il cui successo sembra sempre rimandato. Nell’inverno del 1961, a New York, non è facile resistere al freddo senza un cappotto e trovare ogni sera un amico che lo ospiti diventa per Llewyn sempre più complicato. Non sarebbe forse meglio lasciare la musica e tornare a lavorare per la marina mercantile, come faceva suo padre?

CREDITI
Titolo: A proposito di Davis / Titolo originale: Inside Llewyn Davis / Regia: Joel & Ethan Coen / Sceneggiatura: Joel & Ethan Coen / Fotografia: Bruno Delbonnel / Montaggio: Roderick Jaynes / Scenografia: Jess Gonchor / Costumi: Mary Zophres / Musica: T Bone Burnett / Interpreti: Oscar Isaac, Carey Mulligan, Justin Timberlake, John Goodman, F. Murray Abraham, Garett Hedlund, Max Casella / Produzione: Long Strange Trip Llc / Distribuzione: Lucky Red / USA-Francia, 2013 / Durata: 105 minuti

LINK
CULTFRAME. Il Grinta. Un film di Joel e Ethan Coen
di Eleonora Saracino
CULTFRAME. A Serious Man. Un film di Joel e Ethan Coen di Maurizio G. De Bonis
CULTFRAME. Non è un paese per vecchi. Un fim di Joel e Ethan Coen di Maurizio G. De Bonis
CULTFRAME. Prima ti sposo, poi ti rovino. Un film di Joel Coen di Maurizio G. De Bonis
CULTFRAME. 31° Torino Film Festival. Anticipazione di Claudio Panella e Silvia Nugara
Sito ufficiale del film Inside Llewyn Davis (A proposito di Davis) di Joel & Ethan Coen
Filmografia di Joel Coen

Filmografia di Ethan Coen
Torino Film Festival – il sito
Lucky Red