Modus Grazia, lezione di carattere. Spot Renault Modus Grazia

jean_baptiste_legnetti-renault_modus_graziaEpisodio 1: una ragazza buca una gomma della sua auto mentre si trova in una strada di campagna. Non sa cambiarla, così aspetta che qualcuno passi. Quando intravede un automobilista che si avvicina, prende dei palloncini di gomma e dopo averli gonfiati li sistema dentro il reggiseno, simulando un petto prorompente. L’automobilista estasiato ovviamente si ferma.

Episodio 2: la stessa protagonista riesce a ottenere che un ingenuo giovane le lasci il parcheggio. Lo prende in giro facendogli furbamente vedere di aver rotto i tacchi delle scarpe (ma sono solo delle scarpe vecchie che tiene in macchina) e dunque non può camminare molto.

Episodio 3: ritroviamo la solita ragazza mentre intende fare benzina al distributore. Usando un profumo inebriante convince un uomo a farle il pieno.


Più che uno spot, quello dedicato a Modus Grazia, si tratta di una vera e propria campagna orchestrata in modo armonico e curioso che intende promuovere un prodotto per fidelizzare in modo leggero e divertente il pubblico. Due i fattori perfettamente azzeccati: la testimonial e l’atmosfera generale del racconto. Il primo fattore è costituito dalla presenza di Victoria Cabello, giovane presentatrice a cui si perdona tutto, perché simpatica, brava, vivace, intelligente. Il secondo è il territorio espressivo a cui con evidenza hanno attinto i creativi che hanno ideato lo spot: la commedia all’italiana, quella commedia caustica e implacabile che fa capo soprattutto a Dino Risi. In particolar modo, il tono narrativo (non quello visivo) dello spot Modus Grazia ci ha ricordato fortemente quello di uno dei capolavori di Risi: I mostri, magistrale film a episodi interpretato da Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman, nel quale il regista stimgatizzava con gelida precisione vizi e bassezze morali dell’italiano medio all’epoca del boom economico. Anche il commento sonoro evoca con chiarezza il clima della commedia all’italiana, un brano accattivante e semplice che da leggerezza ai piccoli e perdonabili raggiri messi in atto da Victoria Cabello.

©CultFrame 06/2007

 

 

CREDITI

Spot: Renault Modus Grazia / Claim: Modus Grazia, lezione di carattere / Regia: Jean Baptiste Legnetti / Casa di Produzione: Les Enfants-Lagenge / Agenzia: Publicis / Direzione Creativa: Patrizio Marini, Gaetano La Rosa / Art Director: Elena Carozza / Testimonial: Victoria Cabello