Archivio dei tag

I Am Not Him. Un film di Tayfun Pirselimoğlu. Festival Internazionale del Film di Roma 2013. Concorso

di Maurizio G. De Bonis

I Am Not Him è un lungometraggio basato su una struttura che potremmo definire a cerchi concentrici. Quelli esterni riguardano tematiche inerenti a questioni sociali e collettive; man mano che si procede verso il centro gli aspetti generali lasciano spazio a problematiche individuali dalle caratteristiche psicoanalitiche e filosofiche. Queste ultime argomentazioni, ovviamente, non sono nuove [...]

L’ultima ruota del carro. Un film di Giovanni Veronesi. Festival Internazionale del Film di Roma 2013. Fuori concorso

di Maurizio G. De Bonis

Breve riflessione sugli esiti della commedia cinematografica italiana collegata al recente film di Giovanni Veronesi intitolato L’ultima ruota del carro. Le note di regia ci fanno sapere che l’opera in questione è scaturita dall’esigenza da parte del regista di ispirarsi alle vicende reali di un “autista di produzione” (realmente esistente) che durante un tragitto in [...]

Miss Violence. Un film di Alexandros Avranas

di Maurizio G. De Bonis

Una bambina di undici anni vestita con un delicato abito giallo spegne le candeline sulla torta. La sua festa di compleanno è vissuta in famiglia. Tutto sembra spensierato e normale. Il suo suicidio arriva come un fulmine a ciel sereno, come una ferita terribile che con il passare del tempo diventa sempre più infetta fino [...]

Gravity. Un film di Alfonso Cuarón

di Maurizio G. De Bonis

Una metafora sulle avversità della vita? Forse. A noi Gravity, a parte ciò che afferma nelle note di produzione Alfonso Cuarón, sembra più un’ovvia parabola sull’impossibilità del controllo razionale e totale dell’esistente. Proprio quest’ultimo fattore, rappresenta l’unico contatto possibile con il capolavoro kubrickiano 2001: Odissea nello spazio. Per il resto, e appare anche scontato doverlo precisare, [...]

VACATIO. FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma. XII edizione

di Redazione CultFrame

Dopo le ultime edizioni ospitate a MACRO Testaccio, FOTOGRAFIA – Festival Internazionale di Roma, diretto da Marco Delogu, si articola quest’anno nella sede di via Nizza. Non solo gli spazi espositivi – Sala Enel, Project Room 1 e V-tunnel – ma anche il Foyer, l’Auditorium, lo Spazio AREA e la Sala Cinema, sono teatro del [...]

Sacro GRA. Un film di Gianfranco Rosi

di Maurizio G. De Bonis

Qual è l’identità di un luogo posto ai margini della metropoli? Quali vicende si svolgono in quegli spazi di confine che separano la città dalle aree circostanti? Quale memoria si sviluppa in un territorio vago, di tutti e di nessuno? È molto complesso fornire risposte a queste domande. Di certo, una superficie di indagine che [...]

Via Castellana Bandiera. Un film di Emma Dante

di Maurizio G. De Bonis

Nel 1962 Luis Buñuel girava uno dei suoi massimi capolavori: L’angelo sterminatore. In quest’opera, un gruppo di persone si ritrovavano all’interno di una villa e pur volendolo non riuscivano ad abbandonare il luogo nel quale si erano incontrate. Eppure, nessun fattore insormontabile l’avrebbe impedito. L’aspetto surreale di questo lungometraggio consiste proprio nell’incongruenza generata dall’(im)possibilità di [...]

Una fragile armonia. Un film di Yaron Zilberman

di Maurizio G. De Bonis

Nel 2004 Yaron Zilberman aveva realizzato un toccante documentario sulle campionesse di un’importante squadra di nuoto di un club ebraico austriaco degli anni trenta: Watermarks. Pellicola densa di risvolti, quest’opera mostrava le indubbie qualità di Zilberman sia come abile narratore che come autore visivo in grado di ricostruire una vicenda tragica e complessa con intelligenza [...]

L’intrepido. Un film di Gianni Amelio

di Maurizio G. De Bonis

Il gelo della metropoli in inverno (Milano). Strade imbiancate dalla neve, aria carica di una freddezza che non è solo esteriore, grandi palazzi e cantieri in costruzione in una città che sembra sempre in movimento. In questa atmosfera “quasi” nordica si muove Antonio Pane. Potrebbe essere definito un uomo buono e un padre affettuoso, o [...]

La jalousie. Un film di Philippe Garrel. 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Maurizio G. De Bonis

Non è necessario per quel che riguarda l’arte cinematografica avere a disposizione un grande budget per portare a termine un’opera che abbia un valore espressivo. E neanche utilizzare una storia straordinaria. L’aspetto fondamentale è invece che gli autori abbiano un’idea precisa e personale di cinema e perseguano il loro fine con determinazione. È questo, indubbiamente, [...]

Stray Dogs. Un film di Tsai Ming-liang. 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Maurizio G. De Bonis

Il cinema di Tsai Ming-liang è considerato, da molti, estremo, noioso e, diciamolo pure, insopportabile. Il suo stile, totalmente fuori dai canoni commerciali, è costruito su inquadrature lunghissime, su atmosfere rarefatte e sospese. In sostanza, le sue opere stroncano molti spettatori, anche tra chi guarda il cinema per professione. Eppure, si tratta di uno dei [...]

Ana Arabia. Un film di Amos Gitai. 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Maurizio G. De Bonis

Iniziamo dalla conclusione. La macchina da presa, dopo un lento e fluido movimento di macchina durato quasi ottanta minuti, improvvisamente inizia ad alzarsi. Dolcemente, si palesa davanti al dispositivo ottico una zona caratterizzata da casupole. Sullo sfondo enormi palazzoni popolari si ergono come sentinelle di un universo privato e nascosto. L’ampia inquadratura lascia intravedere lo [...]

The Zero Theorem. Un film di Terry Gilliam. 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Concorso

di Maurizio G. De Bonis

Esiste la realtà e noi siamo reali? Cosa è la vita? Forse un virus che ha infettato momentaneamente la morte e dunque il nulla? È ovvio che i punti di vista possano essere molto diversi e che chiunque possieda una visione religiosa dell’esistenza abbia più risposte rispetto a chi non crede in entità divine. Dal [...]

Bethlehem. Un film di Yuval Adler. 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Giornate degli autori

di Maurizio G. De Bonis

Riguardo il conflitto israelo-palestinese, specie in Europa, tutti si sentono in grado di emettere giudizi precisi, prendere posizioni incrollabili, interpretare la situazione grazie a certezze granitiche, o peggio ideologiche. La realtà è invece molto complessa, difficile da decodificare nei suoi molteplici dettagli, densa di elementi di cui in Occidente mai si parla. Il quadro che [...]

70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

di Maurizio G. De Bonis

L’aspetto più interessante del programma della 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica riguarda un’impostazione curatoriale che per molti versi si avvicina a quella orchestrata da Massimiliano Gioni per quel che concerne la Biennale Arte. Non sappiamo se certe scelte siano state determinate da ciò che proponevano le produzioni cinematografiche internazionali o da una vera e propria [...]

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di CultFrame - Arti visive

Archivi