cinefocus

La scomparsa di Theo Anghelopoulos

di Bruno Torri

Pubblichiamo, per concessione dell’autore, il ricordo di Bruno Torri, Presidente del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani dedicato al regista Theo Angelopoulos. L’improvvisa scomparsa di Theo Anghelopoulos costituisce, per l’arte filmica e per la cultura in generale, una gravissima perdita; per me, che lo conoscevo da più di quarant’anni, che gli ero affettuosamente amico e che [...]

Lo sguardo in una stanza. Una possibile relazione tra cinema e teatro

di Antonella Carone

Non pochi registi, tra cui l’ultimo Polanski, si sono cimentati nella realizzazione di film che avessero un’unica location, una camera o una casa, concentrando l’imponente macchina cinematografica in uno spazio ristretto che ridefinisce linguaggi e strutture della settima arte. Vero è che certi generi, il thriller, l’horror, sono “naturalmente” votati a simili scelte, nell’intento di [...]

Architetture della memoria. Video-installazione del cineasta israeliano Amos Gitai

di Claudio Panella - Silvia Nugara

Torino rende omaggio al cineasta israeliano Amos Gitai ospitando una serie di iniziative: dal 4 novembre 2011 fino all’8 gennaio 2012 è visibile presso il Museo Nazionale del Cinema l’installazione Architetture della memoria. Contemporaneamente, fino al 18 novembre il Cinema Massimo dedica al cineasta una restrospettiva di ventidue opere relizzate tra il 1972 e il [...]

Raise the Dead. Mostra di Douglas Gordon

di Simone Vacatello

Lo scozzese Douglas Gordon, artista nativo di Glasgow, ha al suo attivo un Premio Turner e una partecipazione alla Biennale di Venezia in rappresentanza della Gran Bretagna. Raise the Dead e 24 Hour Psycho sono le sue due installazioni visive alle quali in questi giorni è dedicato lo spazio dell’AuditoriumArte nell’ambito della sezione ‘Occhio sul [...]

Paranormal Activity. Una riflessione sulla finzione cinematografica

di Nikola Roumeliotis

Tutto ebbe inizio nel 2007 con Paranormal Activity. Anzi, se dobbiamo essere sinceri il tutto iniziò con Blair Witch Project ma non vogliamo affrontare il tema del falso documentario dai suoi albori. In fondo la serie di Paranormal Activity è un filone autosufficiente e si distacca nettamente da pellicole come il già citato film di [...]

Cinema e musica. Svidd Neger di Erik Smith Meyer, ovvero il terzo territorio

di Antonio Laudazi

Siamo nel 2003. Il norvegese Erik Smith Meyer (Oslo, classe 1966), realizza il suo primo lungometraggio: Svidd Neger. Una commedia grottesca e brutale tesa sul filo dell’ironia, come se alla crudeltà venisse applicato il contrappeso di una comicità ora grossolana, ora demenziale, ora di un surrealismo ai confini della poesia. Un esempio stralunato di quella [...]

Giuliano Montaldo dirige “L’industriale” Favino con Carolina Crescentini

di Claudio Panella - Silvia Nugara

Stanno per concludersi le riprese de L’industriale, l’ultimo film diretto da Giuliano Montaldo e girato in diverse località del Piemonte tra Torino, Pinerolo, Stresa, Gavi e Avigliana la cui uscita è prevista in autunno dopo una probabile partecipazione a uno dei principali festival cinematografici italiani. La sceneggiatura del film è stata scritta dallo stesso Montaldo [...]

Walter Rosenblum: In Search of Pitt Street. Un film di Nina Rosenblum

di Maurizio G. De Bonis

Quali elementi definiscono la statura culturale e intellettuale di un fotografo? Le questioni da affrontare sarebbero innumerevoli e riguarderebbero tutti gli aspetti creativi della carriera di un autore. Ma non è detto che ci si debba limitare a ciò. Il problema è non fermarsi a un’analisi semplificatoria, poiché ogni artista è un individuo, con il [...]

Concerto – Proiezione di Ivory Tower. Musiche di Chilly Gonzalez – Regia di Adam Traynor

di Diana Marrone

Certo, sarebbe semplice liquidare Ivory Tower come un finto musical o la più luminosa ed esistenzialista delle trovate per fare uscire un nuovo disco quando la musica non solo la si ama e la si suona, ma la si produce ai massimi livelli (nomination ai Grammy incluse). Parliamo di Chilly Gonzales (aka Gonzo), il mitologico [...]

Il vero ribelle di Hollywood. Un ricordo di Arthur Penn

di Nikola Roumeliotis

Il primo film di Arthur Penn che vidi consapevolmente fu La Caccia. L’ho visto in un cinema estivo sul finire degli anni ‘70. E l’ho visto non per il suo regista, che all’epoca non conoscevo (in fondo avevo solo 16 anni), ma per l’elevato numero di attori che comprendeva: una ribelle Jane Fonda, un Marlon [...]

Claude Chabrol. Un ricordo

di Claudio Panella - Silvia Nugara

La scomparsa di Claude Chabrol (1930 – 2010) dà modo a tutti gli amanti del cinema di ripensare a una carriera irripetibile iniziata quasi per caso con Le beau Serge (1958), film realizzato grazie ad un’improvvisa eredità mentre ancora si dedicava alla critica sui Cahiers du cinéma. Negli ultimi anni abbiamo incontrato più volte Chabrol, [...]

Perestroika. Documentario di Sarah Turner. Institute of Contemporary Arts di Londra

di Claudia Colia

Un lungo viaggio per riannodare le fila di un discorso interrotto, un treno che corre su un binario metaforico, avanti e a ritroso, ripercorrendo tracce di vent’anni prima, con le voci di chi c’è ancora e di chi non c’è più, e la speranza di ritrovare qualcosa di sé che è andato smarrito. Perestroika è [...]

Il volo. Un cortometraggio in 3D di Wim Wenders

di Claudio Panella

È diretto da Wim Wenders ed è il primo cortometraggio italiano in 3D. Doveva inizialmente essere un corto di fiction, prima di nove poi di quindici minuti, ma si è infine trasformato in un lavoro di più di mezz’ora, che mescola finzione e documentario. Che cos’è questo oggetto cinematografico non identificato? È Il volo, un [...]

Schermi dark: il mito del vampiro tra cinema e letteratura

di Giovanni Romani

Vampiri, al cinema, tra le pagine, sulle passerelle della moda: da protagonisti di cupi incubi notturni a testimonial dell’evoluzione dark, del glamour sadomaso, fino alla puerile e superficiale moda “emo” i cui vessilliferi canterini, Tokyo Hotel, paiono i nipoti stupidini dei Bauhaus. Cos’è successo al vampiro? Come si è passati dal mostro al fotomodello adolescente? [...]

James Cameron. Il grande burattinaio del cinema commerciale

di Nikola Roumeliotis

James Cameron oggi incarna quello che era una volta il regista hollywoodiano per eccellenza. Il regista canadese, ormai naturalizzato americano, fuoriuscito dalla factory di Roger Corman, è diventato con film come Titanic e, adesso, Avatar uno straordinario money maker del cinema statunitense. Ma dove sta il (suo) cinema? Gli intenti di Cameron sono già contenuti [...]

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di CultFrame - Arti visive

Archivi