Solo: A Star Wars Story. Un film di Ron Howard

Ron HowardQuesto secondo spin-off della saga di Star Wars è un filmone moscio e prudente. Proprio come c’era da aspettarsi dopo la cacciata dei registi designati, i brillanti autori di Lego Movie Phil Lord e Christopher Miller, a causa dell’approccio troppo ironico e irrispettoso alla storica saga. Ecco allora l’istituzionale Ron Howard, lucasiano di ferro, preciso e affidabile. Ma pure piatto e prevedibile e, evidentemente, non in sintonia con gli sceneggiatori, Kasdan padre e figlio, e il risultato è di una piattezza narrativa sconsolante.

Ideato come “spiegone retroattivo” dei momenti topici della biografia di Han Solo, il film spreca con sorprendente superficialità i passaggi più attesi dai cultori agés, dall’incontro con il wookie Chewbacca alla partita con Lando Carlissian e il Millennium Falcon in palio.

Ron Howard

Nel tentativo di attrarre in sala anche i millennials ignari di tutto ciò che è accaduto dal 1977 ad oggi, Howard scontenta tutti con una narrazione bolsa e del tutto priva di climax, poco incline alla grandiosità spettacolare e più avvitata sui rapporti tra i personaggi. Il che non sarebbe neppure un male, se non fosse che Solo: a Star Wars Story crolla sotto il peso di un miscasting incomprensibile e generalizzato, a cominciare dall’inqualificabile (e impronunciabile) Alden Ehrenreich. Sconosciuto e anonimo, il giovanotto soffre di un’esiziale assenza di carisma (complice anche l’improbabile acconciatura) e, ben lontano dalla cinica guasconaggine che fece la fortuna del personaggio, si limita a sorridere stolido e disorientato.

Ron HowardMa peggio riesce a fare la burrosa Emilia Clark e pare incredibile che gli unici a non capire che la tracagnotta deve limitarsi a cavalcare i draghi siano proprio gli “addetti ai lavori”: l’inespressività può risultare adatta al contegno regale di Daenerys Targaryen, ma un paio di emozioni esibite in questo caso avrebbero potuto aiutare…

Il resto è routine con ambientazioni suggestive, veicoli dal design indovinato, comprimari ottimi, su tutti il sempre eccellente Harrelson, e professionaliltà indiscutibile. Ma qui bisognava porre le basi del mito, donare a tutti i fan le risposte che attendevano da anni, celebrare lo straordinario, e invece ci troviamo a sonnecchiare davanti ad una storia ordinaria.

© CultFrame 05/2018

TRAMA
Le avventure di Han Solo e Chewbacca prima degli eventi raccontati in “Star Wars: Episodio IV – Una Nuova Speranza”, tra cui il loro primo incontro con l’altro celebre furfante e giocatore di carte della galassia lontana lontana, Lando Carlissian.


CREDITI

Titolo: Solo: A Star Wars Story / Regìa: Ron Howard / Sceneggiatura: Lawrence Kasdan, Jon Kasdan / Fotografia: Bradford Young / Montaggio: Chris Dickens / Scenografia: Neil Lamont / Musica: John Powell / Interpreti principali: Alden Ehrenreich, Emilia Clarke, Woody Harrelson, Donald Glover, Paul Bettany, Joonas Suotamo / Produzione: Lucasfilm, Walt Disney Pictures / Distribuzione: The Walt Disney Company Italia / Paese: U.S.A., 2018 / Durata: 135 minuti

SUL WEB
Sito ufficiale del film Solo: A Star Wars Story di Ron Howard
Sito italiano del film Solo: A Star Wars Story d Ron Howard
Filmografia di ron Howard