Michael Cimino, ovvero il cinema della differenza

Michael CiminoMichael Cimino, autore di film come Il cacciatore (The Deer Hunter – 1978), I Cancelli del Cielo (Heaven’s Gate – 1980) e L’Anno del Dragone (Year of the Dragon – 1985) è scomparso all’età di settantasette anni.

La figura di questo regista è stata di fondamentale importanza non solo per la rilevanza dei suoi film ma anche per la storia creativa che l’ha contraddistinto. Non si è mai definito un vero regista cinematografico e infatti le sue radici artistiche erano nel mondo della pittura e la sua genialità debordante ha trovato “ospitalità” anche nella scrittura, con (ad esempio) un grande romanzo come Big Jane (Fandango Libri – 2002).

Lasciando da parte le disavventure produttive e distributive che hanno devastato la sua carriera artistica (connesse essenzialmente al fallimento della United Artists a causa dell’insuccesso de I cancelli del cielo), ciò che rimane oggi nell’immaginario degli appassionati di cinema è la sua sublime capacità visionaria, la potenza evocatrice delle sue immagini, l’essere allo stesso tempo dentro e oltre il cinema, l’aver fatto del concetto di “differenza” una forma di coerenza intellettuale.

Cimino ha realizzato in ventidue anni (dal 1974 al 1996) solo sette lungometraggi. Con Verso il sole, di fatto, il suo percorso registico si interruppe definitivamente (a parte un episodio girato per l’opera collettiva Chacun son cinéma – 2007) .

Oltre a Ore disperate (1990), vogliamo ricordare il suo film forse più delirante e fuori dagli schemi: Il siciliano del 1987, lungometraggio sulla figura del bandito Salvatore Giuliano molto discusso e che venne tagliato brutalmente (da 146 min. a 117 min.) per la distribuzione italiana.

Iniziata con l’esperienza effettuata nel 1974 con due attori come Clint Eastwood e Jeff Bridges (Una calibro 20 per lo specialista), Cimino ha edificato una delle carriere registiche più estreme e ardire del cinema del dopoguerra, una carriera che ha ancora più valore se analizzata alla luce dei suoi eccessi, dei suoi presunti errori, della sua diversità creativa, del suo coraggio visionario.

© CultFrame 07/2016

SUL WEB
Filmografia di Michael Cimino

Lascia un Commento

Il tuo intervento è importante per noi, assicurati soltanto di rispettare alcune regole sui commenti.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>