Giovanni Antognozzi. Sul paesaggio sonoro. Podcast

© Petri Kuljuntausta. Red Lines. Photo by Marco Minciarelli & Alice Antognozzi
© Petri Kuljuntausta. Red Lines. Photo by Marco Minciarelli & Alice Antognozzi

Non esiste solo il paesaggio visivo, esistono tanti paesaggi; tanti quanti sono i nostri sensi primari. Anche se in maniera automatica e inconscia identifichiamo il paesaggio prevalentemente nel suo aspetto visuale. Un suono può aiutarci a vedere meglio. Questa potrà sembrare un’affermazione anomala e difforme; per nulla lo è se consideriamo che i nostri sensi non sono solo specialistici ma interagiscono e si influenzano tra loro mentre ci guidano nel labirinto del mondo.

I suoni percepiti all’interno del paesaggio acustico, ad esclusione delle sue declinazioni musicali, sono generalmente sottoposti ad una scrupolosa analisi solo nei casi in cui il valore dei decibel è fuori da taluni parametri riguardanti la salute pubblica, cioè nella maggioranza delle situazioni in cui ha effetti negativi: alto volume, frequenze sonore disturbanti. Il Festival Internazionale di Arte Sonora Visitazioni invece esamina il mondo dei suoni nella sua totalità e diversità, andando poi a convergere e a ibridarsi con gli altri sensi e i loro linguaggi.

L’indagine esplora le risonanze sonore e temporali con la fisicità degli spazi. Ed è in questa reciproca relazione che il progetto del Festival, promosso dall’associazione culturale Proposte Sonore e diretto da Giovanni Antognozzi, entra in profondità nel restituire idee e prassi di un panorama acustico/creativo variegato, dall’architettura al video, dalla parola al teatro. Il paesaggio sonoro così esperito va ad inserirsi di diritto, al di là delle soggettive interpretazioni personali, in un contesto più ampio e riconosciuto come “l’armonia del mondo”.

© Elio Martusciello. To Extend The Visibility. Photo by Marco Minciarelli & Alice Antognozzi
© Elio Martusciello. To Extend The Visibility. Photo by Marco Minciarelli & Alice Antognozzi

Questa edizione del Festival Visitazioni è stata ospitata nella quarta edizione della rassegna sulle arti Autunno Contemporaneo promossa dal Comune di Roma.  I musicisti, compositori e autori delle installazioni realizzate all’interno della Sala Santa Rita e del Cortile del Tempio di Apollo in Roma, e che hanno partecipato al Festival Internazionale di Arte Sonora Visitazioni tenutosi dal 17 settembre al 5 dicembre 2015 sono: gli italiani Elio Martusciello, Albert Mayr, Luca Miti, Gianfranco Pernaiachi, Marcello Liberato, il finlandese Petri Kuljuntausta, i baschi Xabier Erkizia e Alex Mendizibal  e lo statunitense ma oramai italiano d’adozione Alvin Curran.

Qui di seguito le registrazioni audio dove si può ascoltare una conversazione con Giovanni Antognozzi, direttore artistico del Festival Visitazioni in cui vengono esaminate le caratteristiche della rassegna e alcuni aspetti inerenti al sorprendente mondo del Paesaggio Sonoro.

 

ASCOLTA I PODCAST


PRIMA PARTE – Visitazioni – Festival Internazionale di Arte Sonora


SECONDA PARTE – Gli artisti di Visitazioni e gli spazi sonori


TERZA PARTE – Il mondo dei suoni


QUARTA PARTE – Paesaggio sonoro e paesaggio visivo

 

© CultFrame – Punto di Svista 01/2016


SUL WEB

Proposte sonore – Il sito