Festa del Cinema di Roma 2015

Frame tratto dal film "Eva no duerme". Regia di Pablo Agüero (Selezione Uffciale. Festa del Cinema Roma
Frame tratto dal film “Eva no duerme”. Regia di Pablo Agüero (Selezione Uffciale. Festa del Cinema Roma

Si chiama “Festa” e non “Festival” la kermesse cinematografica romana, giunta alla sua decima edizione, che si svolgerà all’Auditorium Parco della Musica dal 16 al 24 ottobre 2015. Il direttore artistico Antonio Monda e il Presidente della Fondazione Cinema per Roma, Piera Detassis, hanno voluto sottolineare che questi nove giorni saranno all’insegna della celebrazione della settima arte per condividere, come ha detto Monda, collettivamente “un’emozione al buio”.

Non ci saranno giurie, non ci saranno madrine ma solo il Premio del pubblico BNL che coinvolgerà gli spettatori che avranno la possibilità di esprimere le loro preferenze attraverso le apposite postazioni dell’Auditorium, utilizzando l’app ufficiale oppure collegandosi al sito www.romacinemafest.org.

Non una competizione, quindi, ma una rassegna cinematografica che quest’anno presenta 37 film provenienti da 24 paesi. Tre i titoli italiani: Alaska di Claudio Cupellini, Dobbiamo parlare di Sergio Rubini E lo chiamavano Jeeg Robot dell’esordiente Gabriele Mainetti, ai quali si aggiunge il documentario Registro di classe – parte prima 1900-1960 firmato da Gianni Amelio e Cecilia Pagliarani.

Ad aprire la Festa di Roma sarà Truth di James Vanderbit, con Cate Blanchett e Robert Redford, che racconta la storia di un caso controverso, il “Rathergate”, sui presunti favoritismi ricevuti da George W. Bush per evitare il Vientman. Un modo per parlare di giornalismo e dei suoi rapporti, spesso troppo ambigui, con il mondo della politica.

Tra i titoli più attesi ci sono il “crime movie” Hua Li Shang Ban Zou (Office), di Johnnie To, Junun di Paul Thomas Anderson in cui il regista, insieme al suo amico e collaboratore Jonny Greenwood dei Radiohead, parte per un viaggio nel nord ovest dell’India, per condurci verso un’affascinante avventura musicale e The Walk – 3D di Robert Zemeckis in cui si racconta la storia vera di Philippe Petit, il funambolo francese che, a New York, camminò su una fune d’acciaio tesa tra le due torri del World Trade Center, sorprendendo il mondo.

Gli eventi speciali vedono protagonista Paolo Sorrentino che presenterà La fortuna, un inedito di quindici minuti (episodio del film collettivo, Rio, Eu te amo) e la versione estesa, con 40 minuti in più, di La grande bellezza.

Per gli Incontri ravvicinati, la Festa quest’anno propone appuntamenti in cui personalità di spicco del panorama culturale mondiale si confronteranno sul cinema, sulla musica e sulla letteratura. In calendario: Jude Law, Wes Anderson e Donna Tartt, dove il regista e la scrittrice (premio Pulitzer nel 2014 con Il Cardellino) parleranno al pubblico del loro comune amore verso il cinema italiano, William Friedkin e Dario Argento, i coniugi Joel Coen e Frances MaDormand che approfondiranno il tema del rapporto tra moglie e marito sul set, Paolo Sorrentino, Todd Haynes, Carlo Verdone e Paola Cortellesi, Renzo Piano, Riccardo Muti e Paolo Villaggio i cui film, Fantozzi e Il secondo tragico Fantozzi tornano al cinema nella versione restaurata.

Tre le retrospettive, dedicate ad Antonio Pietrangeli, al regista e produttore Pablo Larraín e all’animazione del mondo Pixar. Non mancheranno, attraverso proiezioni, restauri ed eventi, gli omaggi che, in questa edizione, sono dedicati a: Ettore Scola, Paolo e Vittorio Taviani, Pier Paolo Pasolini, Francesco Rosi, Ingrid Bergman, Luis Buñuel, Stanley Kubrick, Hitchocock e Truffaut, Frank Sinatra e all’Odissea nuda di Franco Rossi, a quindici anni dalla scomparsa del cineasta fiorentino.

Anche quest’anno la tv di qualità avrà il suo spazio con Fargo, il serial americano di grande successo di Randall Einhorn, del quale saranno proiettati i primi due episodi della seconda stagione e Fauda, la serie tv israeliana di Assaf Bernestein che racconta la storia, vista da entrambi i lati, del conflitto israelo-palestinese.

Oltre all’Auditorium (Sala Sinopoli e Sala Petrassi) la Festa di Roma si declina negli spazi del Teatro Studio Gianni Borgna, il Museo Maxxi, il Mazda Cinema Hall e nei cinema: Aquila, Avorio, Eden, Alcazar, Atlantic, Greenwich, Trevi, Studio3, Casa del Cinema e Cineland Multiplex di Ostia.

© CultFrame 09/2015

INFORMAZIONI
Festa del Cinema di Roma – Il sito
Dal 16 al 24 ottobre 2015
Auditorium Parco della Musica / Viale Pietro De Coubertin 10, Roma / Tel 06.40401900 / info@romacinemafest.org

SUL WEB
Festa del Cinema di Roma – Il sito (programma dettagliato)

Lascia un Commento

Il tuo intervento è importante per noi, assicurati soltanto di rispettare alcune regole sui commenti.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>