Quando meno te lo aspetti. Un film di Agnès Jaoui

Ma che meraviglia, che leggerezza, che gioia, che bravi questi maledetti francesi! Dopo l’acutissima Il Gusto degli Altri e la spassosa Così Fan Tutti, ecco un’altra deliziosa commedia della coppia, sul set e nella vita, Agnès Jaoui e Jean-Pierre Bacri. Assieme sono autori di una sceneggiatura semplice e complessa che legge la realtà attraverso lo specchio magico di Biancaneve, trasfigura i protagonisti in personaggi fiabeschi e scorre in parallelo alla recita dei bimbi, fino a confondersi con questa. Jaoui regista dirige con empatica naturalezza i propri ottimi attori, così come Jaoui attrice dirige i piccoli protagonisti della recita scolastica.

Jean-Pierre Bacri, co-autore dello script, è, a sommesso avviso di chi scrive, un attore immenso, un mix tra Bersani e Louis de Funès, burbero ma irresistibile: “non sopporto i bambini, parlano in continuazione”. Ed è proprio la coralità, l’ensemble di interpreti eccellenti che caratterizza le opere della regista (e di molto cinema francese), la naturalezza dei personaggi e delle situazioni, che deriva dall’ottima scrittura, le differenzia dalle commedie italiane anche recenti, incentrate sul protagonista, spesso l’unico attore decente dell’intero cast, appesantite da un umorismo forzato, spesso pecoreccio, imprigionate in una greve territorialità, spesso in un provincialismo avvilente, e permeate da un giovanilismo nostalgico ed irritante.

Quando meno te lo aspetti è una fiaba metropolitana, soave ed intelligente, mai crudele, mai volgare, permeata di profonda comprensione e simpatia per i difetti umani e popolata da facce normali, volti comuni che potreste incontrare al bar o in ascensore, a differenza del nostro patetico cinemino nazionale ove per contratto i due giovani amorosi paiono uscire da un catalogo di intimo. Gusto e leggerezza, scrittura limpida, umiltà autorale ed interpreti perfetti: la formula magica per la commedia è tutta qui, senza alcuna velleità di suscitare né lo scandalo pour épater les bourgeoises, né la risata fraccassona, perché a volte un semplice sorriso continua ad accompagnarci anche fuori dalla sala.

© CultFrame 06/2013


TRAMA
Storia di destini incrociati: la 24enne Laura crede nei segni e nel destino aspetta il suo principe azzurro; a una festa incontra Sandro, esattamente l’uomo dei suoi sogni. Tuttavia, quando Laura pensa di aver trovato l’uomo giusto incontra Maxime… Nel frattempo, Sandro deve fare i conti con le improvvise stranezze di suo padre Pierre che, imbattutosi in Irma durante un funerale, si è ricordato che anni prima lei gli aveva predetto la data della sua stessa morte e ora non riesce più a fare progetti, né con la nuova compagna Eleonore, né con il figlio… Intorno a loro, gli stessi Maxime ed Eleonore sono alle prese con i propri rispettivi problemi, così come Marianne, Jacqueline e tutti gli altri.


CREDITI
Titolo: Quando meno te lo aspetti / Titolo originale: Au bout du conte / Regìa: Agnès Jaoui / Sceneggiatura: Agnès Jaoui, Jean-Pierre Bacri / Fotografia: Lubomir Bakchev / Montaggio: Fabrice Rouaud / Scenografia: François Emmanuelli / Musica: Fernando Fiszbein / Interpreti principali: Jean-Pierre Bacri, Agnès Jaoui, Agathe Bonitzer, Arthur Dupont, Valérie Crouzet, Dominique Valadié / Produzione: Les Films A4, France 2 Cinéma, Memento Films Production, La Cinéfacture / Distribuzione: Lucky Red / Paese: Francia, 2013 / Durata: 112′

LINK
Sito italiano del film Quando meno te lo aspetti di Agnès Jaoui
Filmografia di Agnès Jaoui
Lucky Red

2 commenti

  1. Si Giovanni, si tratta di una commedia come solo certi francesi sanno fare. La coppia Bacri-Jaoui è una garanzia assoluta di intelligenza. Trovo questo film, comunque, un po’ inferiore a quelli che tu stesso citi nel tuo el pezzo. “Il gusto degli altri” è forse il loro piccolo capolavoro.
    Concordo pienamente sulla grandezza di Bacri, un attore di immensa sensibilità e sempre perfettamente misurato. Di interpreti di questo tipo, se ne vedono pochi in giro.

  2. l’ho trovato tremendamente noioso e nemmeno una battuta mi ha fatto sorridere. eppure amo tutti i film francesi, anche quelli meno riusciti!

Lascia un Commento

Il tuo intervento è importante per noi, assicurati soltanto di rispettare alcune regole sui commenti.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>