Machete. Un film di Robert Rodriguez e Ethan Maniquis

roberto_rodriguez-ethan_maniquis-macheteSono tamarro, dentro, e me ne vanto. Se anche voi in fondo in fondo vi sentite almeno un po’ tamarri, allora non potete assolutamente perdervi il pirotecnico Machete, sulfurea realizzazione del trailer annunciato in coda a Planet Terror ed ultima fatica di un Robert Rodriguez in gran forma. Rodrigueza sta a Tarantino come i Simpson a Grattachecca e Fichetto, cartoni animati al quadrato, violenza oltre misura, gusto per lo splatter ed il grottesco. “Perché essere una persona reale quando sono già un mito?” Danny Trejo, monolitico e butterato, si esprime con rare frasi lapidarie giacché per il resto del film è impegnato ad uccidere, mutilare, sparare, smembrare e trombare, circondato da hot babies attrezzate con fucili d’assalto di grosso calibro, vigilantes nazisti, politici corrotti, viscidi faccendieri e clandestini zapatisti.
Mexploitation di serie D, interpretata da un cast di serie A, Machete parte da un tema serissimo ed attuale, il vile desiderio delle menti deboli di costruire muri per proteggersi dallo “straniero” che diviene occasione elettorale per politici populisti e fascistoidi (ricorda niente?), ma lo dissimula sotto litri di sangue e chili di interiora, dietro battute demenziali e citazioni nostrane, “Dio perdona, io no”, come un prete con un costume da clown.

Rodriguez realizza un’antologia scatenata di generi e momenti topici, una serie ininterrotta di “scene madri” e “momenti clou”, tanto più riusciti quanto più prevedibili ed attesi dallo spettatore che all’uscita commenterà con gli amici, con l’entusiasmo di un ragazzino: “non è grandioso quando lui salta dalla finestra appeso all’intestino del cattivo?”. Grosse macchine, grosse moto, grosse armi e pupe sexy: siamo al grado zero del cinema e Rodriguez sa come farci divertire, con il suo improbabile protagonista 66enne, con un sexy-scontro tra bad girls vinto dalla tostissima e bollente Michelle Rodriguez sulla pur sorprendente Jessica Alba, con Lindsay Lohan che interpreta se stessa, De Niro ultraleghista finalmente convinto e convincente, un ritrovato Don Johnson ed un’icona dell’action-trash anni ’80, Steven Seagal gonfio, bolso e crudele, protagonista di una morte da antologia. Meno superficiale e badass di quanto vuole far credere, Machete è in realtà un divertissement studiatissimo e calibrato, intriso di una cultura cinematografica che copre il trentennio dai ’70 ai ’90 e zeppo di sottigliezze e raffinatezze nascoste sotto litri di sangue e mucchi di interiora.

© CultFrame 05/2011


TRAMA

L’agente speciale Machete scopre di essere stato trascinato in una trappola messa in atto dagli stessi mandanti che gli avevano commissionato di uccidere un senatore. Insieme al suo vecchio amico Cheech Marin, divenuto un fervido sostenitore della nonviolenza, inizierà una sua lotta personale contro i suoi ex “datori di lavoro”.


CREDITI

Titolo originale: Machete / Regìa: Robert Rodriguez, Ethan Maniquis / Sceneggiatura: Robert Rodriguez, Alvaro Rodriguez / Fotografia: Jimmy Lindsey / Montaggio: Robert Rodriguez, Rebecca Rodriguez / Scenografia: Christopher Stull / Musica: John Debney, Carl Thiel / Interpreti principali: Danny Trejo, Michelle Rodriguez, Jessica Alba, Robert De Niro, Don Johnson, Steven Seagal, Lindsay Lohan, Jeff Fahey / Produzione: Quentin Tarantino, Robert Rodriguez, Overnight Films / Distribuzione: Key Films / Paese: U.S.A., 2010 / Durata: 105 minuti

LINK
CULTFRAME. Grindhouse – Planet Terror. Un film di Robert Rodriguez
Sito ufficile del film Machete di Robert Rodriguez e Ethan Maniquis
Sito italiano del film Machete di Robert Rodriguez e Ethan Maniquis
Filmografia di Robert Rodriguez
Filmografia di Ethan Maniquis
Key Films / Lucky Red