4 Ton Mantis. Videoclip di Amon Tobin diretto da Floria Sigismondi

amon_tobin-4_ton_mantis1Nel mare magnum dell’universo dei videoclip musicali, moltissimi sono quelli che non riescono ad avere la giusta visibilità e che fanno perdere le loro tracce per questioni essenzialmente commerciali. Tra questi video poco visti e poco ricordati spesso si nascondono degli autentici capolavori. È questo il caso di 4 Ton Mantis di Amon Tobin, che ultimamente ha fatto la sua ricomparsa con alcuni passaggi inaspettati all’interno della programmazione delle emittenti specializzate in videomusica.

Si tratta di una delle opere visuali più significative e perturbanti che abbia mai realizzato Floria Sigismondi.
Ci siamo già occupati di quello che uno dei talenti visionari più alti del panorama video-fotografico internazionale. Il tocco barocco e allo stesso tempo modernissimo della Sigismondi è sempre riconoscibile, il suo stile inquietante inconfondibile, la forza evocativa delle sue immagini sempre sconvolgente. Il video di 4 Ton Mantis è un esempio eccezionale di sintesi linguistico-espressivo in ambito visuale, poiché Floria Sigismondi ha elaborato un complesso sistema di segni visivi provenienti da forme del racconto per immagini contigue ma diverse. La tecnologia video, la fotografia di moda e di architettura, l’animazione. Tutto è miscelato in un complesso meccanismo narrativo/visuale che fa divenire 4 Ton Mantis un video di notevole spessore che si colloca nel territorio della videoarte piuttosto che in quello della promozione musicale.

amon_tobin-4_ton_mantis2Le atmosfere angosciose del video sono alimentate da una serie di immagini stranianti nelle quali individui dall’atteggiamento enigmatico si scompongono in una sorta di decostruzione del corpo. Il mondo esterno è caratterizzato da un’architettura gigantista e anonima. Tutto sembra ostile e gelido, mentre gli spazi sono resi pericolosi da un enorme insetto che ha preso vista da una sorta di puzzle di rifiuti industriali e urbani. La sensazione che prova lo spettatore è quella di trovarsi di fronte a un racconto fortemente pessimista in cui l’essere umano ha perso la sua identità, così anche il suo corpo si decompone in una decadenza biologica che corrisponde al terribile degrado del mondo circostante.

Floria Sigismondi ha realizzato un video dai tratti quasi miracolosi, riuscendo a innestare in una griglia formale innovativa un sottosteso di tipo socio-filosofico, capacità che pochissimi registi video possiedono.

© CultFrame 12/2006

 

CREDITI

Videoclip: 4 Ton Mantis / Regia: Floria Sigismondi / Interprete: Amon Tobin / Etichetta: Ninja Tune, 2000

 

LINK

Il sito di Floria Sigismondi

Casa discografica Ninja Tune