Luna Nera. Il film di Louis Malle in dvd

di Nikola Roumeliotis

louis_malle-luna_neraUn film quasi dimenticato, perché Louis Malle, nella nostra memoria, rimanda soprattutto a Zazie o alla 42ma strada dove c’è Vanya. Tanto dimenticato da essere una bella sorpresa.

Ci riferiamo a Black Moon ossia Luna Nera, girato in inglese con attori di lingua anglosassone come Cathryn Harrison (nipote del grande Rex Harrison), Alexandra Stewart e il “warholiano” Joe Dallesandro, forse per la prima volta non nudo.


L’opera viene riscoperta in dvd, in versione restaurata e pubblicata dalla Dolmen Home Video. Non sorprendono tanto le qualità cinematografiche del film (anche se presenti), quanto la libertà espressiva, che ricorre nel cinema di Malle, e che in Luna Nera diventa continua ricerca formale all’interno di un genere preciso: il fantastico, che viene spogliato degli effetti speciali e invece immerso meravigliosamente nel quotidiano.

La storia, per niente lineare, affronta le avventure di una giovane che, attraversato un campo di battaglia, arriva ad una casa di campagna dove ha una serie di incontri bizzarri con vari personaggi: un unicorno, una vecchia signora che parla con un topo, due giovani – una ragazza e suo fratello – legati da uno strano rapporto, un gatto che suona il pianoforte, un maialino che desina con dei bimbi nudi. Insomma non siamo troppo lontani da una versione aggiornata di Alice nel paese delle meraviglie, in cui l’inconscio e il sogno prendono il sopravvento.


Nella sua Luna Nera Malle non intende comunque offrirci una lettura freudiana della nostra realtà ma piuttosto, attraverso la sua protagonista Lily, un viaggio verso la scoperta del proprio equilibrio e la propria maturità sessuale. Non a caso tutte le donne del film si chiamano Lily e rappresentano (forse) le tre diverse età della stessa persona, dall’adolescenza alla maturità fino alla vecchiaia e di conseguenza alla morte.

Il regista crea un racconto ipnotico, più suggerito che mostrato, in cui le ossessioni di un periodo preciso, come “il caos di una civiltà che non rispetta più i suoi valori e che anzi ne contesta le basi fondamentali” (Malle) – siamo nel 1975 – e quelle personali del regista convivono in armonia, grazie anche alla negazione del tempo, in un testo cinematografico che non ha bisogno di essere letto o interpretato ma semplicemente “vissuto” e “visto”.

Praticamente muto, a parte le sequenze in cui si parla una lingua incomprensibile, e quella con il liocorno chiacchierone e filosofo, Luna Nera è intriso di umorismo nero di matrice surrealista e di citazioni cinefile, come quando la protagonista perde le mutandine davanti alla vecchia signora esattamente come Gloria Swanson nel capolavoro di Erich von Stroheim Queen Kelly. L’unicorno sembra arrivare dritto dallo psicoanalitico Images di Robert Altman e le maschere anti-gas dall’apocalittico La città verrà distrutta all’alba di George A. Romero di appena due anni prima.


Non bisogna cercare spiegazioni logiche in Luna Nera. Non perché sia privo di senso come hanno scritto molti critici (fu un grave insuccesso per il regista francese), ma perché è generalmentge difficile trovare una logica nei sogni. E la “luna nera” che illumina, attraverso i colori lividi del “bergmaniano” Sven Nykvist, questo puzzle arcano sembra dirci che non è il caso di svegliarsi perché il futuro è oscuro e minaccioso. E così in qualche modo è stato, a ripensarci 30 anni dopo. E questo lasso di tempo fa guadagnare al film anche un’aura vagamente profetica.


Dispiace l’assoluta mancanza di extra nel dvd, perché avrebbero potuto “illuminare” ancora di più un film che pur vivendo di luce propria tende ad essere un po’ opaco.


©CultFrame 10/2006

 

CREDITI

Titolo: Luna Nera / Titolo originale: Black Moon / Regia: Louis Malle / Sceneggiatura: Louis Malle / Fotografia: Sven Nykvist / Interpreti: Cathryn Harrison, Therese Giehse, Alexandra Stewart, Joe Dallesandro / Produzione: Claude Nedjar / Anno: 1975 / Durata: 96 minuti / Etichetta: Dolmen / Video: 16/9 1.66:1 / Audio: Dolby Digital 2.0 Stereo / Lingue: Inglese / Sottotitoli: Italiano


LINK

Filmografia di Louis Malle

Dolmen Home Video

 

Tags: , , , , , , , , , , ,

1 commento su “Luna Nera. Il film di Louis Malle in dvd”

  1. Ho visto questo film nel 1977, ancora studente universitario, presso un Cineforum. Non capii nulla del film, durante la proiezione. Poi la discussione e il bravissimo conduttore ci diete la chiave di lettura delle varie scene e con retrospezione ne apprezzai la genialità dell’autore e del suo coraggio nel presentare un bellissmo film che sicuramente non sarebbe stato apprezzato dai più, nonostante quella, a differenza dei tempi odierni, era una stagione in cui si apprezzavano i film impegnati anche a carattere socio-politico. Mi piacerebbe recuperarne una copia per riproporlo ai giovani del paese che hanno riscoperto il piacere di un cineforum.

Lascia un commento

wenders incontra salgado



Il sale della terra: il docufilm di Wenders pecca di celebrazione (di Maurizio G. De Bonis - Punto di Svista)

[...] si tratta di un’agiografia priva di analisi e di approfondimento che, dunque, pone lo spettatore di fronte a un soggetto praticamente intoccabile. Così, ne Il sale della terra le sublimi e atroci immagini delle miniere d’oro in Brasile (Serra Pelada) finiscono incredibilmente per avere lo stesso valore degli inutili e banali scatti de [...]

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di CultFrame - Arti visive

Archivi