Photography. A Cultural History. Un libro di Mary Warner Marien

mary_warner_marien-photography-cultural_historyLa fotografia, come strumento di espressione e linguaggio della comunicazione visuale ha subito nell’arco di quasi centottanta anni notevoli mutazioni sia sotto il profilo tecnologico, che sotto quello puramente creativo.
Gli usi di questa disciplina sono molteplici e sono caratterizzati da approcci di carattere professionale ma anche di tipo dilettantistico. La sua natura però ancora oggi risulta poco identificabile, e filosoficamente misteriosa. Si tratta di una pratica ondeggiante tra arte e mera riproduzione del reale, percezione ed immaginazione. Dunque, anche dal punto di vista teorico le analisi da effettuare sono ancora decisamente complesse.
Il dato certo è che la fotografia ha attraversato campi diversi: dalla scienza alla sociologia, dal mondo del lavoro a quello dei conflitti bellici, fino alle varie applicazioni nei territori artistici e nei mass media. Ha accompagnato, in sostanza, l’evoluzione della società moderna, essendo in grado, grazie anche allo sguardo degli autori, di cogliere e rappresentare cambiamenti, rivoluzioni e processi contemporanei.


In tal senso, il titolo del libro recentemente pubblicato da Laurence King Publishing è emblematico: Photography – A Cultural History. Sì, perché se c’è un’arte visiva che ha saputo intrecciarsi alle accelerazioni e le derive dell’umanità e alle metamorfosi culturali è senza dubbio la fotografia.

L’autrice del libro, Mary Warner Marien (docente presso il Dipartimento delle Belle Arti della Syracuse University) ha costruito un percorso ampio e denso di sfumature, in grado di cogliere con assoluta precisione le tappe storiche ed evolutive della fotografia in relazione alle sue applicazioni concrete.
Ingente è l’apparato iconografico utilizzato dalla studiosa per raccontare la “storia” della fotografia, apparato che presenta immagini delle fasi più significative che hanno caratterizzato l’uso del mezzo in questione.


Tra le opere che maggiormente ci hanno colpito vi segnaliamo: The Harvest of Death di Alexandre Gardiner. Si tratta di uno scatto del 1863 dalle articolate implicazioni teoriche. Raffigura un campo di battaglia alla fine di un violentissimo scontro. I cadaveri sono disseminati su un prato mentre sullo sfondo, avvolti in una enigmatica nebbia, si vedono degli individui a cavallo. Ebbene, proprio questa immagine fa emergere pienamente la natura ambigua della fotografia, incapace di restituire il reale nella sua oggettività ma solo di simularla in un contesto visivo che lascia spazio a moltissime interpretazioni.

Così, anche il dolore più acuto e straziante, quello di una bambina inerme e piangente nel pieno di un scontro bellico violentissimo (Children fleeing in Napalm Strike di Huynh Cong Ut) sembra una sorta di tragica ricostruzione della sensazione di sofferenza, di rappresentazione che determina nel fruitore un raggelante e pericoloso distacco poiché finisce per prevalere l’aspetto formale/compositivo, nonché quello strettamente comunicativo. A causa di questo meccanismo l’autentica e straziante tragedia di un essere indifeso passa in secondo piano, ingabbiata in una rete superficiale di elementi che attenuano la carica umana del messaggio. Questo aspetto è ravvisabile anche nell’immagine di David Kirby sul problema dell’AIDS utilizzata per una nota azienda di abbigliamento specializzata nella comunicazione pubblicitaria di tipo sociale.


Ebbene, questi sono solo alcuni degli esempi che Mary Warner Marien utilizza nel suo ampio volume per analizzare i vari “generi” della fotografia, dalla sua nascita fino ai giorni nostri.

Una critica che sentiamo il dovere di muovere riguarda la quasi completa assenza (a parte Nobuyoshi Araki e pochissimi altri esempi) della fotografia legata all’eros e la mancanza di attenzione verso il fenomeno hard che è pur sempre un territorio nel quale la fotografia ha avuto, e continua ad avere, un ruolo centrale.
In conclusione un’interessante bibliografia molto utile per chi studia queste tematiche.


©CultFrame 07/2005

 

 

CREDITI

Titolo: Photography – A Cultural History / Autore: Mary Warren Marien / Editore: Laurence King Publishing, 2003 / 554 pagine / 43,00 euro / ISBN: 1-85669-289-2

 

LINK

Laurence King Publishing

 

INDICE DEL LIBRO

 

Picture Credits / Preface / Introduction

CHAPTER ONE / The Origins of Photography (to 1839)
Before Photography / The Investion of “Photographies” / Responses to the Announcement of the Daguerreotype / The Politics of Invention / Philosophy and Practice: Nature’s Automatic Writing

CHAPTER TWO / The Second Invention of Photography (1839-1854)
The Second Invention / Photography and the Sciences / Recording EVents with the Camera / War and Photography / Expeditionary and Travel Photography / Portraiture and the Camera / Photography and Fiction / Philosophy and Practice: A Threat to Art?

CHAPTER THREE / The Expanding Domain (1854-1880
The Stereograph / War and Photography / Topographical Surveys and Photography / Photography and Science / Photogrpahy and the Social Sciences / Art and Photography / Women Behind the Camera / Philosophy and Practice: “Superseded by Reality”

CHAPTER FOUR / Photography in the Modern Age (1880-1918)
The Challenge for Art Photography / Pictorialism / Photography and the Modern City
Science and Photography / Photogrpahy, Social Science, and Exploration / War and Photography / Philosophy and Practice: The Real Thing

CHAPTER FIVE / A New Vision (1918-1945)
Revolutionary Art: The Societ Photography / Dada and After / Surrealist Photography / Experimental Photography and Advertising / California Modern / Social Science, Social Change, and the Camera / Popular Science / World War II / Philosophy and Practice: The “Common Man” and the End of Media Utopia

CHAPTER SIX / through the Lens of Culture (1945-1975)
The Family of Man / Cultural Relativism and Cultural Resistance / The West and the Cold War / Photography in Art / Philosophy and Practice: Photography “Born Whole”

CHAPTER SEVEN / Convergences (1975-PRESENT)
The Predicaments of Social Concern / Neutral Vision / The Look of Politics / The Postmodern Era / Family Pictures / Nature and the Body Politic / Philosophy and Practice: The Passing of the Postmodern

EPILOGUE / On Beauty, Science, and Natyure
Post Photography

Glossary / Timeline / Notes / Bibliography / Index