Tra musica e immagine, la poesia. I videoclip di Björk in Dvd

Il suo volto ha dei lineamenti semplici e puliti, il suo sguardo è allo stesso tempo assente e profondo. La luce che emana il suo viso ha qualcosa di felino, di geneticamente primordiale e misterioso, ed anche di ambiguo.
La sua voce è sottile e ruvida, sinuosa ma anche spigolosa, quasi non gradevole, ma le sue interpretazioni sono sempre suggestive, dense di pathos e di poesia.
Stiamo parlando di Björk, grande cantante islandese, una delle realtà significative della musica pop contemporanea. La sua arte, basata su una musica che a volte sfocia nello sperimentalismo e che cerca in atmosfere rarefatte la sua dimensione lirica, comprende anche una cura creativa dell’immagine, un’immagine mai banale, sempre cangiante ed anticonformista, dallo spessore iconico molto evidente. Ma Björk oltre ad un’esecutrice è anche un’interprete in senso attoriale (ricordiamo anche la sua esperienza cinematografica con Lars von Trier) e ciò si può vedere con estrema chiarezza dai videoclip relativi ai suoi brani più importanti.

A tal proposito, basta scorrere i clip inseriti nel Dvd Björk – Greatest Hits – Volumen (1993-2003), per comprendere come la celebre musicista consideri ogni suo pezzo una sorta di avventura visivo-narrativa, caratterizzata da fattori visionari, fantastici ed onirici, nella quale la sua immagine, la struttura del brano e l’impianto formale del video diventano tessere di un mosaico espressivo particolarmente complesso. Ed è proprio per tale motivo che Björk ha sempre affidato la realizzazione dei suoi videoclip a grandi maestri del settore, i quali nella maggior parte dei casi l’hanno saputa ripagare con regie di notevole livello.

Su un totale di 21 mini opere audiovisive inserite nel programma del Dvd, sei sono firmate da Michel Gondry, un vero e proprio guru del videoclip. Tra questi i più significativi appaiono senza dubbio Isabel, basato su intense suggestioni visive. Björk, infatti, si trasforma in una figura fantasmatica che vaga in un inquietante contesto naturalistico. L’atmosfera del pezzo e la sua raffigurazione audiovisiva si intrecciano in un unico codice espressivo quasi magico e astratto. In Bachelorette, Gondry come in Isabel, usa inizialmente il bianco e nero. Pagine bianche ospitano una scrittura automatica e paesaggi metropolitani lasciano successivamente spazio ad una sorta di spettacolo teatrale nel quale il cineasta e la cantante giocane con il concetto di finzione.
Altro autore che ha positivamente collaborato con Björk è stato senza dubbio Stéphane Sednaoui. In Greatest Hits è possibile vedere il bellissimo Big Time Sensuality, nel quale la cantante si lancia in una performance canora su un tir che attraversa una metropoli caratterizzata da innumerevoli grattacieli, e Possibly Maybe, video con splendidi effetti cromatico-psichedelici.
Anche Spike Jonze ha girato due clip con la musicista islandese: It’s oh so Quiet, piccolo meraviglioso (ed ironico) musical che propone una Björk in versione giocosa, e It’s in Our Hands, video notturno e visionario elaborato con la modalità ad infrarossi.

Infine, vi segnaliamo altri tre videoclip di estremo interesse girati da autori di grande livello creativo: All is Full of Love, del maestro Chris Cunningham, Hidden Place, girato dalla coppia di fotografi Inez van Lamsweerde-Vinoodh Matadin, e lo strepitoso ed estetizzante Cocoon, per la regia della nipponica Eiko Ishioka.

© CultFrame 09/2003

I videoclip contenuti nel DVD e i registi

1. Human Behaviour – Michel Gondry, 1993
2. Venus as a boy – Sophie Muller, 1993
3. Play dead – Danny Cannon, 1993
4. Big time sensuality – Stéphane Sednoui, 1993
5. Violently happy – Jean-Baptiste Mondino, 1991
6. Army of me – Michel Gondry, 1995
7. Isabel – Michel Gondry, 1995
8. It’s oh so quiet – Spike Jonze, 1995
9. Hyperballad – Michel Gondry, 1996
10. Possibly maybe – Stéphane Sednaoui, 1996
11. I miss you – John Kricfalusi, 1996
12. Joga – Michel Gondry, 1997
13. Bachelorette – Michel Gondry, 1997
14. Hunter – Paul White, 1997
15. Alarm call – Alexander McQueen, 1998
16. All is full of love – Chris Cunningham, 1999
17. Hidden place – Inez van Lamsweerde & Vinoodh Matadin, 2001
18. Pagan poetry – Nick Knight, 2001
19. Cocoon – Eiko Ishioka, 2001
20. It’s in our hands – Spike Jonze, 2002
21. Nature is ancient – Lynn Fox, 2002

CREDITI
DVD: Björk – Greatest Hits – Volumen (1993-2003) / Interprete: Björk / Registi: Michel Gondry, Stephane Sednaoui, Spike Jonze, Chris Cunningham ed altri / Editore: Welhart Ltd / Casa discografica: Polydor-Universal Music / Videoclip: 21 / Anno: 2002

LINK
CULTFRAME. Who is it. Videoclip di Bjork
CULTFRAME. Stéphane Sednaoui. The Work of Director
CULTFRAME. Flashing Lights. Videoclip di Kanye West diretto da Spike Jonze
CULTFRAME. Flora by Gucci. Spot diretto da Chris Cunningham
CULTFRAME. Nespresso. What else? Spot diretto da Michel Gondry
Il sito di Bjork